La magia della vendemmia in Toscana

| Fra settembre e ottobre le cantine del Movimento Turismo del Vino Toscana aprono le proprie porte durante il periodo più suggestivo dell’anno: la vendemmia, un’occasione da vivere in prima persona

+ Miei preferiti
A settembre arriva il rito più magico dell’anno per il vino, e puntuale come sempre torna anche “Cantine Aperte in Vendemmia” che fra settembre e ottobre vedrà coinvolte le cantine socie del “Movimento Turismo del Vino Toscana” che apriranno le porte in via eccezionale a tutti i wine lovers che potranno vivere la magica atmosfera della vendemmia nelle campagne toscane. Tanti gli appuntamenti e i programmi dedicati a tutti gli appassionati che per una volta non solo potranno degustare i vini visitandone le cantine, ma partecipare alla vendemmia con tante attività pensate per tutta la famiglia, con il coinvolgimento dei più piccoli con le merende e i giochi della vendemmia. “Dopo il successo di Calici di stelle in agosto è il secondo evento in cui apriamo fisicamente le porte al pubblico – spiega Emanuela Tamburini, presidente del Movimento Turismo del Vino Toscana – lo facciamo con tanta attenzione, ma anche trasmettendo la passione che si respira in particolare in questo periodo dell’anno che sia per stagionalità, sia per atmosfera è unico in tutti i sensi”.

Dalle più blasonate Docg, come Brunello, Vino Nobile di Montepulciano e Chianti Classico, ai territori emergenti, fino ad arrivare alla storia di Carmignano, ai paesaggi magici della Orcia Doc, a quelli bucolici della Maremma, a quelli più storici di Carmignano, o a quelli da cartolina di Bolgheri e della Costa degli Etruschi. Si va dalle merende in vigna ai picnic in Villa con il cestino del wine lover. Si va poi alla ricerca delle ricchezze segrete delle cantine e nei vigneti storici per assaporare la magia della vendemmia in diretta, passando per la vinificazione in cantina. I pranzi e le cene con i menu della vendemmia e poi ancora gli aperitivi nelle casette di legno in mezza al vigneto.  I programmi ideati dalle cantine socie MTV Toscana sono disponibili divisi per territorio suwww.mtvtoscana.com.

Nato in Toscana ventotto anni or sono, Cantine Aperte è oggi l’evento enoturistico più importante in Italia: nel tempo è diventato una filosofia, uno stile di viaggio e di scoperta dei territori del vino italiano, che vede di anno in anno sempre più turisti, curiosi ed enoappassionati, desiderosi di fare un’esperienza diversa dal solito. Oltre al tradizionale appuntamento di fine maggio, il marchio si lega alla vendemmia, a San Martino, al Natale.

L’Associazione Movimento Turismo del Vino Toscana è un ente non profit che raccoglie circa cento soci fra le più prestigiose cantine del territorio, selezionate sulla base di specifici requisiti, primo fra tutti quello della qualità dell'accoglienza enoturistica. Obiettivo dell’associazione è promuovere la cultura del vino attraverso le visite nei luoghi di produzione. Ai turisti del vino il Movimento vuole, da una parte, far conoscere più da vicino l’attività e i prodotti delle cantine aderenti, e dall’altra offrire un esempio di come si può fare impresa nel rispetto delle tradizioni, della salvaguardia dell'ambiente e dell'agricoltura di qualità.

Fra le cantine che partecipano “Buccia Nera”, “I Vicini Vinery” e la “Tenuta di Frassinetto” ad Arezzo, la “Fattoria di Poggiopiano”, la “Fattoria La Leccia”, “Lamole di Lamole” e“Torraccia di Presura”, tutti in provincia di Firenze. Nel grossetano la “Fattoria La Maliosa”, “Sassorotondo”, “Tenuta Fertuna”, “Tenuta Montauto”, “Villa Acquaviva”, nel livornese “Chappini” e “Campo alle Comete”, in provincia di Pisa la “Baia di Morrona” e la “Fattoria Varramista”, “Tenuta Capezzana” di Prato, “Bindi Sergardi – Tenuta Mocenni”, “Casato Prime Donne – Donatella Cinelli Colombini”, “Fattoria del Colle, Donatella Cinelli Colombini”, “Podere Casanova”, “Tenuta di Bibbiano” e “Franco Pacenti” in provincia di Siena.

Galleria fotografica
 La magia della vendemmia in Toscana - immagine 1
Wine
Sesso & vino, lo scandalo dei sommelier americani
Sesso & vino, lo scandalo dei sommelier americani
Ben 21 donne accusano di stupro, molestie e ricatti sessuali i vertici della “Court of Master Sommeliers Americas”: a svelare l’intrigo un’inchiesta del New York Times
All’asta da Sotheby’s la Mcallan Red Collection
All’asta da Sotheby’s la Mcallan Red Collection
Una rarissima collezione di sei whisky scozzesi invecchiati è la punta di diamante della seconda asta dedicata ai grandi distillati del mondo
Bastianich mette all’asta la sua cantina
Bastianich mette all’asta la sua cantina
Oltre 30.000 bottiglie di vini pregiati e rari della cantina del ristorante “del Posto” di New York, tra cui tesori italiani come Gaja, Conterno, Rinaldi, Bartolo Mascarello, Ornellaia, Sassicaia e altri
Vino & arte alla Rocca di Dozza
Vino & arte alla Rocca di Dozza
Dal 2 luglio al 6 agosto tornano le “Sere d’estate fresche di vino…a corte”: visite museali e degustazioni dei grandi vini regionali dell’Emilia-Romagna
Alla scoperta del Primitivo di Manduria
Alla scoperta del Primitivo di Manduria
A settembre, due appuntamenti dedicati ai “wine lover” permettono di scoprire le bellezze storiche, naturalistiche e soprattutto vitivinicole del celebre doc pugliese
Chianti Lovers, appuntamento a Firenze
Chianti Lovers, appuntamento a Firenze
Torna il 16 febbraio l’anteprima del Consorzio Vino Chianti e del Consorzio Tutela Morellino di Scansano: 4mila i visitatori della scorsa edizione
Ventimila liquori sotto i mari
Ventimila liquori sotto i mari
Una società specializzata nella caccia ai relitti ha riportato in superficie 900 bottiglie di liquore affondate con un piroscafo svedese nel lontano 1917
Atomik, la vodka di Chernobyl
Atomik, la vodka di Chernobyl
Realizzata distillando acqua e cereali della zona proibita, non presenta tracce di radioattività ed è nata per dare una mano a zone dimenticate
Champagne e patatine, grazie
Champagne e patatine, grazie
Una delle massime dirigenti della “Moët & Chandon”, ha svelato il segreto: il miglior abbinamento per il celebre spumante francese è con il piatto tipico dello street-food
Come ti imbottiglio la Loren
Come ti imbottiglio la Loren
Una birra in edizione limitata celebra il nome della celebre attrice, ma soprattutto ringrazia il florido mercato italiano