Cercasi assaggiatori di birra

| Un birrificio londinese cerca con urgenza personale da assumere: l'unico compito è bere birra, con un orario di lavoro che si limita a tre ore a settimana

+ Miei preferiti

Per mezzo mondo, se non tutto, è una sorta di sogno che si avvera: ricevere uno stipendio per bere birra, nient'altro che quello. Malgrado possa sembrare un pesce d'aprile fuori tempo, è tutto vero. L'annuncio pubblicato su Linkedin, parte dalla "Meantime Brewing Company", un birrificio nella zona di Greenwich, nell'immediata cintura londinese, è quanto mai chiaro e limpido, come una pinta: siamo a corto di assaggiatori. L'impegno lavorativo, retribuito - si legge - "in modo adeguato", prevede fra l'altro un altro privilegio niente affatto da sottovalutare: tre ore a settimana di lavoro vero, concentrati soprattutto al venerdì, che a pensarci è bel modo di iniziare il week end.

Ma prima di ringraziare qualche santo per il miracolo e spingere per offrirsi, meglio sapere che si tratta di una mansione vera e perfino delicata: gli assaggiatori sono chiamati a dire e documentare la propria opinione sulle nuove birre prodotte, poco prima di metterle in commercio. Per questo, è richiesta una profonda conoscenza dell'universo della birra e degli alcolici in genere, meglio ancora se comprovata da qualche attestazione, a cui aggiungere un breve testo in cui si spiega perché essere scelti rappresenterebbe un vantaggio per l'azienda, completando il tutto con una foto oppure un video, magari girato mentre si è sobri. Meglio.

Ma assolte le poche questioni burocratiche, diventa realmente possibile essere convocati per un mestiere da sogno, riservato a pochi baciati in fronte dal destino. Un po' come quando Paperino, il simpatico e sfortunato personaggio Disney, aveva trovato lavoro come collaudatore di materassi. Come non invidiarlo?

Wine
Sesso & vino, lo scandalo dei sommelier americani
Sesso & vino, lo scandalo dei sommelier americani
Ben 21 donne accusano di stupro, molestie e ricatti sessuali i vertici della “Court of Master Sommeliers Americas”: a svelare l’intrigo un’inchiesta del New York Times
Il vino? Si compra online
Il vino? Si compra online
E-commerce di vino e liquori: dal boom a quella che secondo gli esperti sarà la nuova normalità dell’acquisto online
Cantine a fumetti
Cantine a fumetti
Un progetto nato dal “Movimento Turismo del Vino Toscana” e dalla “Scuola Internazionale Comics” di Firenze per raccontare dieci storie di dieci vini toscani attraverso una diversa forma e un linguaggio nuovo
All’asta da Sotheby’s la Mcallan Red Collection
All’asta da Sotheby’s la Mcallan Red Collection
Una rarissima collezione di sei whisky scozzesi invecchiati è la punta di diamante della seconda asta dedicata ai grandi distillati del mondo
La magia della vendemmia in Toscana
 La magia della vendemmia in Toscana
Fra settembre e ottobre le cantine del Movimento Turismo del Vino Toscana aprono le proprie porte durante il periodo più suggestivo dell’anno: la vendemmia, un’occasione da vivere in prima persona
Bastianich mette all’asta la sua cantina
Bastianich mette all’asta la sua cantina
Oltre 30.000 bottiglie di vini pregiati e rari della cantina del ristorante “del Posto” di New York, tra cui tesori italiani come Gaja, Conterno, Rinaldi, Bartolo Mascarello, Ornellaia, Sassicaia e altri
Vino & arte alla Rocca di Dozza
Vino & arte alla Rocca di Dozza
Dal 2 luglio al 6 agosto tornano le “Sere d’estate fresche di vino…a corte”: visite museali e degustazioni dei grandi vini regionali dell’Emilia-Romagna
Alla scoperta del Primitivo di Manduria
Alla scoperta del Primitivo di Manduria
A settembre, due appuntamenti dedicati ai “wine lover” permettono di scoprire le bellezze storiche, naturalistiche e soprattutto vitivinicole del celebre doc pugliese
Chianti Lovers, appuntamento a Firenze
Chianti Lovers, appuntamento a Firenze
Torna il 16 febbraio l’anteprima del Consorzio Vino Chianti e del Consorzio Tutela Morellino di Scansano: 4mila i visitatori della scorsa edizione
Ventimila liquori sotto i mari
Ventimila liquori sotto i mari
Una società specializzata nella caccia ai relitti ha riportato in superficie 900 bottiglie di liquore affondate con un piroscafo svedese nel lontano 1917